ISCRIZIONE IMPRESE FORESTALI REGISTRO NAZIONALE DEGLI OPERATORI

Con pubblicazione, avvenuta lo scorso 4 aprile, sul sito del Ministero dell’apposita modulistica sono decorsi i termini per l’iscrizione di tutte le aziende che immettono sul mercato legno o prodotti da esso derivati. La scadenza fissata è quella del prossimo 3 giugno 2022.

L’iscrizione ha validità annuale sino al 15 gennaio dell’anno successivo e deve essere rinnovata ogni anno a meno che non risultano essere già iscritti all’albo regionale. Albo regionale che deve rispettare i criteri minimi stabiliti dal DM n. 4470/2020. Al riguardo ci è stato comunicato che la regione sta adeguando la precedente DGR, conseguentemente per rispettare la scadenza del 3 giugno NON è possibile usufruire della semplificazione prevista. Agevolazione possibile per gli anni successivi.

L’iscrizione si fa esclusivamente online sul portale del MIPAAF utilizzando lo SPID individuale di ogni titolare dell’azienda (come specificato nel manuale che si allega) allegando l’attestazione di pagamento di € 20,00. Al riguardo stiamo verificando le procedure da seguire. La conferma dell’iscrizione con il relativo pagamento è da farsi ogni anno.

Per procedere all’iscrizione occorre fornire le seguenti informazioni:

  • denominazione, forma giuridica, ragione sociale, sede legale, recapiti comprensivi di indirizzi di posta elettronica, ordinaria e se disponibile PEC, Cod. Fisc. e Partita IVA
  • dati anagrafici del legale rappresentante
  • con riferimento al legno; denominazione commerciale e tipologia, regione italiana e, se possibile, località, quantità annuale, commercializzata e, se disponibile controvalore in Euro.

Per assicurare la richiesta tracciabilità ai prodotti immessi sul mercato occorre che tutte le aziende si dotino di un apposito registro sul quale annotare le principali informazioni (autorizzazione/comunicazione, località, tipologia, quantità e estremi dell’acquirente). In allegato un Fac-simile semplificato del registro utile per i piccoli produttori che immettono sul mercato la propria produzione a consumatore finale e/o attività commerciali.

Si evidenzia che l’obbligo di iscrizione al registro nazionale degli operatori che commercializzano legno e prodotti da esso derivati è per tutti i soggetti che immettono sul mercato dei prodotti legnosi, escluso l’autoconsumo, conseguentemente l’obbligo di iscrizione sussiste per tutti i soggetti che rientrano in questa definizione, quindi non solo coloro che abbiamo iscritto all’albo regionale.

Le sanzioni previste per la mancata iscrizione al registro nazionale operatori va da un minimo da 500 a 1.200 Euro, per chi non tiene il registro o lo conserva per almeno 5 anni è prevista una sanzione da un minimo di 150 a un massimo di 1.500 Euro.

In considerazione dei tempi a disposizione, del numero delle imprese potenzialmente coinvolte e della complessità della materia ci stiamo attivando per verificare se esistono le condizioni per ottenere un posticipo dei termini e le possibili semplificazioni. Nel contempo è opportuno informare della scadenza le aziende che ritenete prioritarie per dimensione e per volumi commercializzati.

Per informazioni rivolgersi gli uffici Cia locali di riferimento,

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: